Agriturismo La Piana dei Castagni

postato in: accoglienza | 0

100_0573Oggi conosciamo l’Agriturismo La Piana dei Castagni, di Castel D’Aiano (Bologna).

Risponde alle nostre domande la titolare Valeria Vitali: nata e vissuta a Rocca di Roffeno (Castel d’Aiano)  fino all’età di 14 anni, poi trasferita a Bologna dove ha studiato e lavorato per 25 anni. Nel 1997 è ritornata a Rocca di Roffeno.

Qual è la cosa che le piace di più del vostro territorio?

Sicuramente il rapporto diretto con la natura ma anche e soprattutto i rapporti che si instaurano con le altre persone e la possibilità di ridurre tutto a misura d’uomo.

Come nasce La piana dei Castagni?

La Piana dei Castagni nasce nel 2002 con l’intenzione di riuscire a “fare turismo” in Appennino. Nasce come piccolo agriturismo (max 9 posti) senza ristorante aperto al pubblico ma con l’intento di sviluppare soprattutto l’alloggio con prima colazione (B&B).
A tal fine è stato ristrutturato il vecchio casolare contadino ricavandone 4 camere con bagno.
Ancora prima di ristrutturare, abbiamo ripulito e rimesso in produzione un antico castagneto con alberi secolari.
Abbiamo mantenuto la produzione della tipica castagna da farina (pastonese) e innestato nuove piante di “marrone biondo”. Abbiamo poi impiantato anche un frutteto con quasi 600 piante di mele e pere di varietà antiche, purtroppo andato quasi completamente distrutto dagli animali selvatici. Le nostre produzioni maggiori sono: castagne, marroni, farina di castagne e confetture di vario genere.

Mi parli dei suoi servizi.

Siamo presenti nel Paniere con il nostro agriturismo ad ospitalità familiare.
Forniamo alloggio e prima colazione in 4 camere tutte con bagno privato. Offriamo possibilità di cena per gli ospiti solo su richiesta. Curiamo in modo particolare la colazione preparando dolci con prodotti propri o reperiti nelle aziende agricole del luogo (a Km.zero). Poniamo una speciale attenzione alle colazioni degli sportivi (ciclisti in particolare).

Immagine 003Ci racconti, in cosa la vostra attività è maggiormente legata alle tradizioni ed all’ambiente del territorio appenninico?

Per chi conosce la storia dell’Appennino va da sé che il castagno ed il castagneto facciano parte di questa.
Il nostro castagneto poi è vicinissimo alla casa e questo fa sì che alcuni esemplari di alberi centenari siano pretesto per far conoscere agli ospiti la cultura e le difficoltà legate alla cura di questo meraviglioso albero. Nel mese di ottobre si susseguono tante sagre ispirate alla Castagna o al Marrone fra le quali certamente spicca per organizzazione e fama quella di Zocca (2°, 3° e 4° domenica di ottobre).

Anche la nostra casa è un pezzo di storia: è un tipico casolare contadino di fine 700 – inizio 800 situato al bordo di un castagneto secolare ai piedi del Monte della Spè. Siamo sul tracciato della Linea Gotica e proprio sul Monte della Spè sono state ripristinate vecchie trincee e postazioni e sono stati valorizzati luoghi con monumenti ai caduti e riferimenti storici. A testimonianza di questo periodo storico, durante la ristrutturazione è stato rinvenuto e lasciato nel muro un vecchio proiettile.
Il vicino paese di Rocca di Roffeno ha invece origini medievali: già ultimo baluardo di Matilde di Canossa conteso fra modenesi e bolognesi, vanta ancora diverse case torri trecentesche. In una di queste torri, chiamata il Monzone, soggiorno’ dal 1934 al 1938 il pittore Giorgio Morandi realizzando alcuni dei suoi più famosi paesaggi, denominati proprio “Paesaggio di Roffeno”. Pur essendo un paese piccolo, Rocca di Roffeno ha una pro-loco molto attiva che organizza in collaborazione con società sportive diversi eventi: campionato di speed-down, raduno di trial, sagra del borlengo, giro podistico dei 2 castelli e sagra della gnocchina. Evento speciale della stagione estiva è la serata con certo per fuochi d’artificio realizzata solitamente in collaborazione con la Pirotecnica Benassi (antica e premiata fabbrica pirotecnica di Rocca di Roffeno).

Cosa fa la vostra struttura per impattare il meno possibile sull’ambiente che la ospita?

Abbiamo aderito al protocollo di Legambiente Turismo e rispettiamo il disciplinare per quanto riguarda i rifiuti e il consumo dell’acqua e l’attenzione alle politiche aziendali (lampadine a basso consumo, utilizzo minimo di prodotti monouso, …). Per quanto riguarda le coltivazioni: il castagno è già di per sé biologico.

Per cosa i vostri clienti vi fanno i maggiori complimenti?

Sicuramente particolari apprezzamenti vengono rivolti al panorama e al silenzio assoluto che fa si che il sonno dei nostri ospiti sia particolarmente ristoratore. I nostri clienti apprezzano anche in modo particolare le paste fatte in casa (tortelloni, gnocchi ecc…) ma anche le tigelle e, devo dire, soprattutto le uova fresche strapazzate del mattino! Un ottimo successo anche per le torte di noci e di ricotta o i biscotti e le crostate che di solito serviamo anche con il the’ del pomeriggio.

foto3Mi descrive una particolare attività o un luogo da visitare che suggerisce ai suoi ospiti quando vengono in vacanza da voi?

Cerchiamo di capire a quale tipo di ospite dobbiamo dare questo consiglio. Per chi ama il trekking abbiamo 160 km di sentieristica segnalata dal CAI, con partenza a poca distanza dalla casa. In caso contrario ci sono le vicine Grotte di Labante (formazioni geologiche di travertino) tra le più antiche e rare d’Europa per questa altezza (circa 700 mt.), l’antica Pieve di Roffeno (pieve romanica risalente all’anno 1000 con annesso chiosco e torre trecentesca) e il più antico Tabernacolo Ligneo della arcidiocesi di Bologna (datato 1486) custodito ai piedi della torre campanaria della chiesa di parrocchiale di S.Martino.
Se l’ospite è interessato in modo particolare all’enogastronomia è nostra cura (solitamente almeno x 4 persone) prendere contatti e organizzare visite ai caseifici e alle acetaie vicine.

Quali sono generalmente i vostri ospiti?

In primavera e in autunno coppie straniere. In estate coppie o piccoli gruppi delle città limitrofe, mentre
in occasione di eventi riceviamo piccoli gruppi di amici.


Avete un punto vendita diretto? Dov’è possibile trovare i vostri prodotti? Vi piacerebbe relazionarvi con i Gruppi di Acquisto?

Non abbiamo sufficienti quantità di prodotto per poter lavorare con i gruppi di acquisto. Consegnamo direttamente il nostro prodotto o vendiamo in occasione di mercati.

Come contattarvi se qualcuno è interessato ai vostri prodotti/servizi?

Mandandoci una mail a: info@pianadeicastagni.it,

Facebook: La piana dei castagni

Skype: Valeria Vitali

Twitter: la piana dei castagni