Appennino da scoprire: le torbiere del Monte Ragola

 

Domenica 7 giugno – Ore 10.00-18.00 due escursioni con visita guidata alle torbiere del Monte Ragola promosse dalla Provincia di Piacenza in collaborazione con la Proloco di Ferriere permetteranno a famiglie e appassionati di scoprire uno dei luoghi più belli e interessanti dell’Appennino emiliano, tra le province di Piacenza e di Parma. Qui la scorsa estate sono stati realizzati specifici studi e azioni che meritano di essere divulgati.

Le due escursioni (con partenza e ritorno dal Passo dello Zovallo), condotte in contemporanea nell’arco di una giornata intera, sono rivolte ad appassionati, curiosi e famiglie. In particolare, le attività rivolte alle famiglie con bambini saranno animate e mirate alla sollecitazione delle capacità di osservazione e lettura degli ambienti naturali da parte dei bambini e termineranno con una sorta di caccia al tesoro presso Prato Grande, dopo la pausa per il pranzo. Linguaggi e metodologie di comunicazione saranno consoni alle fasce d’età più giovani.
Agli adulti saranno fornite indicazioni per leggere ed interpretare in modo integrato le relazioni tra gli ambienti e le specie anche in funzione delle criticità e delle azioni di conservazione.

L’itinerario delle torbiere si snoda all’interno del sito della rete europea Natura 2000 denominato “SIC IT4020008 Monte Ragola, Lago Moo, Lago Bino”, un luogo caratterizzato da un alto grado di naturalità e da una grande ricchezza di habitat e specie animali e vegetali.

L’imponente affioramento ofiolitico del Monte Ragola appare aspro e per lunghi tratti privo di copertura forestale. Qui vegetano le cosiddette serpentinofite, piante che hanno evoluto particolari adattamenti morfo-fisiologici alla vita su substrati che sono tossici per la maggior parte delle specie vegetali. A quote più basse il paesaggio diviene dolce e variegato. Lungo tutto il percorso sono evidenti i segni degli imponenti fenomeni glaciali che in epoche remote ne hanno modellato le forme lasciando evidenti testimonianze: conche, depositi morenici, zone umide.

I biotopi umidi, in particolare, sono senza dubbio gli ecosistemi più interessanti di questo Sito di Importanza Comunitaria e sono caratterizzati da diversi stadi di interrimento in cui sono riconoscibili le diverse fasi della successione vegetazionale dall’ambiente acquatico a quello terrestre. Laghi e specchi d’acqua montani, specialmente se di piccole dimensioni, sono elementi transitori del paesaggio e sono destinati a scomparire in tempi geologici relativamente brevi a causa del loro progressivo riempimento ad opera di detriti inorganici e di materia organica di origine soprattutto vegetale. Lungo l’Itinerario è possibile osservare tutte le fasi dell’evoluzione degli ambienti lacustri: dai laghi agli acquitrini e torbiere fino ad ambienti che segnano la fine del processo di interrimento.

Di grande interesse la presenza di diverse specie di Anfibi che in pozze e bacini lacustri a differenti stadi di interrimento trovano habitat particolarmente idonei per la riproduzione.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA (scarica la locandina)

MATTINO (percorso adulti e famiglie). Accompagnati da guide ambientali escursionistiche specializzate nell’interpretazione ambientale, dal Passo dello Zovallo seguiamo il sentiero CAI 035 lungo le boscose pendici occidentali del Monte Ragola, inoltrandoci nella faggeta. Dopo circa 2,5 ore di cammino giungiamo nell’ampia radura delle torbiere di Prato Grande, dove potremo fermarci per il pranzo e fruire dei servizi della “Baita Prato Grande”.

POMERIGGIO (percorso adulti). Cominciamo a discendere al Lago Bino attraverso le grandi torbiere (sentiero CAI 021), aree un tempo occupate da specchi d’acqua successivamente interratisi nel corso di lunghe successioni ecologiche che presentano una flora caratteristica. Attraversiamo le torbiere di Prato Grande e di Prato Mollo fino a giungere al Lago Bino minore e successivamente al Lago Bino maggiore.

Le famiglie con bambini potranno fermarsi a Prato Grande e partecipare alle attività animate di esplorazione e scoperta oppure seguire il resto del gruppo fino al Lago Bino.

RIENTRO lungo lo stesso percorso.

Partecipazione gratuita e prenotazione obbligatoria

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
ESPERTA Srl
Tel. 0521 803017 (uff.) – 340 4018157 (mob.)
www.espertasrl.com
www.giocanatura.com
Seguici e partecipa anche su Facebook