Azienda Antica via Romea a Fanano

postato in: sapori | 0

azienda agricola

Oggi è la volta dell’Azienda Antica via Romea. Ce ne parla la titolare sig.ra Anna Muzzarelli.

Lei è nata in Appennino, cose le piace di questo territorio?

Sono nata a Fanano e sono innamorata della mia terra. Mi piace vivere la natura ogni giorno, vedere i caprioli o i cinghiali la sera mentre torno a casa. I falchi e le poiane mentre volano nel cielo. i Tramonti ed i colori. Andare in giro per i boschi e respirare i profumi della natura.

Ci parli della sua azienda.

La mia azienda è nata nel 2010, è un’azienda a conduzione familiare. Ci siamo avvicinati alla produzione biologica, facendo tutte le pratiche di legge, per cui fra poco tempo avremo anche questa certificazione.

I vostri prodotti?

Mio marito, agrotecnico, segue le produzioni di frutti di bosco, ortaggi e frutta. Siamo presenti nel paniere con i mirtilli giganti venduti freschi, i lamponi, le more, i ribes. Gli ortaggi. le marmellate ed i succhi. Le castagne ed i funghi.

518bca9159-crostata-ai-lamponi

In cosa la vostra attività è maggiormente legata alle tradizioni ed all’ambiente del territorio appenninico?

I nostri prodotti sono legati al territorio in quanto rappresentano le tradizioni ed i sapori dell’Appennino. I frutti di bosco, i funghi, gli ortaggi. Il nostro slogan è “coltivati naturalmente…naturalmente buoni”.

Partecipiamo alla festa del Mirtillo di Fanano in agosto, organizziamo eventi su misura, collaboriamo con ristoranti, negozi, agriturismi che riforniamo puntualmente. Siamo inseriti nella zona Preparco del Frignano.

Cosa fa la sua azienda per impattare il meno possibile sull’ambiente che la ospita?

Seguiamo il disciplinare biologico dal 2013, non utilizziamo pesticidi e fertilizzanti chimici non ammessi. Evitiamo i diserbanti. Effettuiamo la raccolta differenziata

.234a31236d-mirtillo-gigante[1]

Per cosa i vostri clienti vi fanno i maggiori complimenti?

Per il mirtillo gigante che ha un sapore più dolce e più deciso di altri Frutti di Bosco. Viene utilizzato e consumato fresco, la raccolta viene fatta a mano chicco per chicco. E’ una primizia in quanto matura a giugno e luglio, contrariamente al mirtillo nero, che matura ad agosto e viene raccolto con rastrelli. I nostri clienti sono soprattutto famiglie con bambini e coppie.

 

 

 

C’è un luogo che suggerite di visitare ai vostri clienti che non conoscono questa zona dell’Appennino?

Suggeriamo la visita al Parco del Frignano, con il rifugio Capanna Tassone, il Lago Pratignano, Il rifugio La go Scaffaiolo, le cascate del Doccione.

21d0eb303a-IMGP7064

Mi può suggerire una ricetta gustosa fatta con un vostro prodotto?

Sì! Propongo la “Crostata della Nonna Maria”.

“INGREDIENTI: PER LA FROLLA: 400 GR DI FARINA 00

160 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO (O A VELO)

3 TUORLI

240 GR DI BURRO A TEMPERATURA AMBIENTE

SCORZA DI MEZZO LIMONE

1 PIZZICO DI SALE

PER LA CREMA PASTICCERA

110 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO

3 TUORLI

370 ML DI LATTE VACCINO INTERO

37 GR DI FARINA

LA SCORZA DI MEZZO LIMONE

 

PER LA DECORAZIONE DI FRUTTA

150 GR DI MIRTILLI

AGAR AGAR O GELATINA IN FOGLI O IN POLVERE

PROCEDIMENTO: Ho iniziato con il preparare la frolla, miscelando la farina con lo zucchero e ho aggiunto il burro morbido, impastando bene con le mani per qualche minuto. Ho aggiunto poi i tuorli d’uovo, il sale e la scorza di limone e ho lavorato bene la pasta fino a formare una palla che ho lasciato riposare in freezer per una ventina di minuti.

Ho preparato, poi, la crema in un pentolino con il fondo alto: ho rotto le uova e le ho miscelate bene con lo zucchero con l’aiuto di una frusta. Ho aggiunto, poi, la farina fino ad avere una crema. In un pentolino ho scaldato un po’ il latte a fuoco molto dolce con le scorzette di limone in infusione e, una volta caldo (ma non bollente!), l’ho tolto dal fuoco (avendo cura di eliminare le scorzette) e l’ho aggiunto al pentolino con la crema di uova, zucchero e farina, mischiando bene con la frusta fino a quando gli ingredienti non si sono ben amalgamati. A questo punto ho messo il tutto sul fuoco (che deve essere dolce) e ho continuato a mescolare fino a quando la crema non ha iniziato ad addensarsi e non ha raggiunto una consistenza densa e lucida. Ho tolto, a questo punto, il pentolino dal fuoco e ho versato la crema in un piatto piano e sufficientemente ampio per farla raffreddare velocemente. Dopo qualche minuto l’ho coperta con della pellicola per non farla seccare in superficie.

 

A questo punto ho ripreso la pasta frolla dal freezer e l’ho stesa con l’aiuto di un matterello e un po’ di farina fino ad avere uno spessore di circa un centimetro e mezzo, cercando di mantenere una forma tonda. L’ho avvolta, poi, sul matterello e l’ho riposta su una teglia del diametro di 24/26 centimetri, cercando di formare un bordo più spesso sui lati. Ho bucherellato la superficie della pasta con una forchetta e l’ho messa a cuocere in forno per circa 25/30 minuti a 180 gradi, controllando comunque, di tanto in tanto la cottura.

Una volta cotta l’ho lasciata raffreddare. Ho farcito la superficie con la crema pasticcera ormai fredda e ho decorato con i mirtilli freschi ben lavati e asciugati e ho completato con la gelatina, secondo le istruzioni sulla confezione. E’ necessario farla riposare almeno un’ora prima di poterla gustare.

 

Avete un punto vendita diretto? Dove è possibile trovare i vostri prodotti?

Abbiamo un punto vendita in azienda e un punto vendita a Fanano in centro, si chiama Green Life in Via Pedrocchi 28. Anche nei paesi limitrofi ci sono altri punti vendita.

 

Come contattarvi se qualcuno è interessato ai vostri prodotti/servizi?

Contattateci su www.ilmirtillogigante.com, www.facebook.com/anticaviaromea, info@ilmirtillogigante.com Sergio Panini al tel. 3666314643 3666314643