L’autunno con feste e sagre celebra il fungo porcino e le piogge di fine estate fanno sperare nelle prime “buttate”

postato in: eventi, sapori | 0

L’autunno si avvicina e con esso le settimane più attese dai fungaioli dell’Appennino Emiliano che, cesti e coltellini alla mano, già sentono nell’aria il profumo dei funghi porcini e hanno iniziato a scrutare il sottobosco desiderosi di avere qualche segnale dalla vegetazione.

DSC_0083Dopo una primavera non troppo felice ed un’estate particolarmente siccitosa, le prime piogge di fine estate incoraggiano gli appassionati di funghi che ora ripongono le loro speranze nei mesi di settembre e ottobre e soprattutto nel clima che condizionerà non poco le “buttate”.

Vada come vada, la raccolta dei funghi non rappresenta soltanto un modo per arricchire i piatti di pregiati prodotti. Andare a funghi è prima di tutto una passione, una vera e propria tradizione per gli abitanti e i visitatori del nostro Appennino, che non vedono l’ora di trascorrere qualche ora all’aria aperti immersi nel verde dei boschi e gustarsi, prima fra tutte, la soddisfazione di trovare porcini, magari arrivando un attimo prima di un altro raccoglitore.

Soltanto dopo arriva il palato che, se il bosco sarà stato generoso, potrà essere deliziato con qualche piatto di tagliatelle o di risotto.

Il sapore inconfondibile dei funghi porcini è una delle componenti alla base della cucina tipica del nostro Appennino e, proprio come eccellenze della tradizione enogastronomica locale, questi miceti vengono celebrati con l’organizzazione di numerosi eventi ad essi dedicati.

Il week end tra il 16 e il 17 settembre sarà il più saporito e ricco di tutti perché vedrà diversi appuntamenti dedicati al fungo porcino sulle nostre montagne.

A S.Annapelago, frazione del comune di Pievepelago, all’interno del Parco del Frignano, è in calendario la tradizionale “Festa del fungo porcino e dei prodotti tipici dell’Appennino Tosco Emiliano”, che propone varie iniziative ambientali, culturali e ricreative, tra stand gastronomici con funghi e prodotti tipici, mercatini, mostre, spettacoli, escursioni didattiche ed incontri dedicati ai funghi medicinali (info: tel. 0536.71322; www.comune.pievepelago.mo.it).

fungo-671x300Nello stesso fine settimana il fungo porcino è protagonista della sagra di Civago, frazione del Comune di Villa Minozzo (info: 345.7989900; www.civago.it) sull’Appennino Reggiano e della famosa Fiera del Fungo Porcino che si svolge a Borgo Val di Taro, sull’Appennino Parmense (info: 0525/96796; www.sagradelfungodiborgotaro.it) che, alla sua 42ͣ  edizione, proseguirà anche nel week end successivo, tra 23 e 24 settembre, e avrà come protagonista il Fungo Porcino di Borgotaro IGP, l’unico fungo che vanta questo marchio a livello europeo.