Ecco il nuovo sito dei Parchi dell’Emilia Occidentale

postato in: parchi | 0

Uno spazio virtuale dedicato alle nuove Opportunità offerte dai Parchi.

1
E’ on line il nuovo sito dell’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità dell’Emilia Occidentale, che dal 2012 ha preso in “eredità” la gestione dei soppressi Consorzi di gestione dei cinque Parchi Naturali Regionali delle Province di Parma e Piacenza (Trebbia, Stirone e Piacenziano, Taro, Boschi di Carrega, Cento Laghi), antiche terre dei Duchi di Parma.

Per questa ragione – dichiara Agostino Maggiali, Presidente dell’Ente – con il sito si inaugura anche la nuova denominazione di “Parchi del Ducato”, che pone l’accento sulla rilevanza storica e l’unità territoriale di questi luoghi, e sulla volontà di tutelare e valorizzare un “sistema territoriale” più che una somma di singoli territori.

I valori ambientali e paesaggistici dei Parchi del Ducato vengono tutelati guardando non solo alle future generazioni, ma anche a tutti quelli che nei Parchi ci vivono e lavorano e a chi li vuole conoscere e visitare.

Un nuovo sito dedicato, quindi, alla conoscenza del patrimonio naturale dei Parchi con una forte “sottolineatura” sulle occasioni di fruizione dell’ambiente e dei paesaggi (gite scolastiche, sport, rilassarsi immersi nella natura, camminare, andare in bicicletta o a cavallo, fare pic-nic, vedere rocche e castelli) e alla valorizzazione dell’enogastronomia e dei prodotti tipici della migliore tradizione emiliana.

Abbiamo voluto realizzare una vetrina dei 5 Parchi (Trebbia, Stirone e Piacenziano, Taro, Boschi di Carrega, Cento Laghi) e delle 4 Riserve (Ghirardi, Torrile, Prinzera e Parma Morta) da noi gestiti, con l’ambizione di far conoscere la loro ricchezza in termini di ambiente naturale, di azioni e progetti di tutela naturalistica, ma anche di occasioni di visita e fruizione turistica – dichiara ancora Agostino Maggiali, Presidente dei Parchi del Ducato.

E continua “L’unificazione degli Enti di Gestione dei cinque Parchi è stata complessa, ma nei due anni trascorsi dalla Legge di istituzione del nuovo Ente abbiamo garantito a visitatori e turisti tutti i servizi di accoglienza, oltre ad organizzare vari appuntamenti, come escursioni e grandi eventi. Il sito si pone come supporto comunicativo per far conoscere il ricco e stimolante mondo dei Parchi ”

“I contenuti del sito saranno inoltre sottoposti a costante revisione e aggiornamento per garantire la massima puntualità di informazione agli utenti” aggiunge Agostino Maggiali “mentre stiamo già pensando di ampliare l’interazione con gli utenti con gli strumenti del Web 2 e dei Social Media”.

Si tratta di un Portale territoriale, più che di un semplice sito”,  sostiene Marco Rossi, Responsabile dell’Area Turismo e Marketing Territoriale dell’Ente di Gestione.

E’ stato fatto un enorme sforzo redazionale per ricondurre a sintesi il grande ed eterogeneo patrimonio naturalistico e storico architettonico di cinque Parchi e quattro Riserve Regionali, e la miriade di azioni, progetti e interventi che nel passato sono stati realizzati e che sono ora a disposizione del pubblico

“Un portale che si offre ad una navigazione facile e immediata, che punta sul carattere evocativo delle immagini e sulla dinamicità dei Parchi quali soggetti promotori di eventi, iniziative, progetti e interventi non solo di conservazione e tutela della natura ma anche di educazione e fruizione del territorio.”

“Iscriversi alla newsletter del sito è un’occasione per restare sempre informati sulle iniziative dei Parchi”, continua Rossi, “mentre altri due sono gli elementi fortemente innovativi e di interazione con gli utenti. La sezione E tu che bestia sei? realizzata in collaborazione con gli esperti che gestiscono il forum Taccuino del Naturalista (www.naturaparma.it) e che consente ai visitatori dei Parchi di inviare foto di piante, animali e funghi incontrati durante leescursionii per effettuarne il riconoscimento.

C’è anche la sezione “Regala una foto” che permette ai tanti appassionati di fotografia di regalare i loro scatti migliori ai Parchi in modo che possano essere utilizzati nel sito e in altro materiale promozionale”

L’ offerta informativa sarà sempre aggiornata, in particolare per quanto riguarda gli eventi e gli appuntamenti in programma, ma anche le sezioni più istituzionali del sito, che includono Bandi, Regolamenti e modulistica.

Il sito è uno strumento utilissimo per chi vuole scoprire dove si trovano Uffici e Servizi, Centri visita e Musei, itinerari, come si possono affittare spazi per svolgere attività, dove si può dormire o mangiare, oppure come andare a pesca, fare tagli boschivi, raccogliere funghi o altri prodotti del sottobosco.

Un grande luogo virtuale di contatto fra i Parchi e i cittadini (residenti e turisti) che permette di conoscere e visitare i Parchi in modo più consapevole e corretto, con l’ambizione che tutti siano mesi nelle condizioni di non dover più dire: “ma io non lo sapevo!”.

Grande spazio tematico dedicato alle produzioni tipiche dei Parchi che, nell’area del “Ducato” annoverano prodotti di incredibile qualità e notorietà, a partire dalle prestigiose DOP (Parmigiano-Reggiano, Prosciutto di Parma, Grana Padano, Coppa Piacentina, Vini dei Colli Piacentini e dei Colli di Parma) per finire con una miriade di altri prodotti agroalimentari locali e di nicchia.

Uno spazio speciale è infine dedicato al mondo della scuola con la presentazione del CEAS-Centro di Educazione alla Sostenibilità Emilia Occidentale, i programmi educativi, il turismo scolastico e la modulistica per le prenotazioni.

Fonte: www.parchidelducato.it