A Modena e Pievepelago inizia il confronto sul Paniere dei Parchi dell’Appennino Emiliano

postato in: sul progetto | 0

578482_223797364465322_1810910018_nVenerdì 15 Novembre, il progetto di cooperazione interterritoriale “Softeconomy nei Parchi e nelle Aree Protette dell’Appennino Emiliano” è stato presentato a Modena e a Pievepelago da  Luciano Correggi  (Presidente GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano), Giovan Battista Pasini  (Presidente Ente di gestione Parchi e Biodiversità – Emilia centrale)  con la collaborazione di Filippo Lenzerini (Punto 3 s.r.l.), responsabile attuazione azioni comuni del progetto. L’incontro di Modena, tenutosi alla mattina presso la Sala Consigliare della Provincia di Modena, ha visto la partecipazione delle principali associazioni di categoria del settore Agricolo, della CCIAA e di alcuni consorzi, mentre al focus group del pomeriggio a Pievepelo sono intervenuti, oltre al Sindaco ospitante, diverse aziende interessate ad inserire i propri prodotti e servizi nel costituendo paniere.

Da entrambi gli incontri sono emersi spunti interessanti, il progetto ha raccolto la volonta di collaborazione degli stakeholders e l’interesse delle imprese che hanno anche dato utili stimoli per il miglioramento e per la soddisfazione delle loro esigenze, soprattutto in termini di conoscenza reciproca delle eccellenze del teritorio e creazioni di rete collaborative.